I pigiami: gli “abiti” notturni di cui non si può fare a meno.

E’ importante sentirsi in ordine sempre, in qualunque momento della giornata… anche di notte! 

Si, l’abbigliamento “notturno” deve essere curato: dobbiamo indossare sempre dei pigiami belli e comodi.

Prendersi cura di sé, avendo un occhio di riguardo per l’abbigliamento, ci fa sentire più sicuri anche quando siamo all’interno della nostra abitazione: vedere il proprio partner indossare un pigiama vecchio e trasandato non è il massimo, mentre vedergli indosso un pigiama nuovo e pulito è sempre piacevole. Visita il sito https://pescatorehome.com/ e scegli quello più adatto a te.

Tendiamo spesso a sottovalutare la notte, perché sappiamo che nessuno può vedere come siamo vestiti in quanto siamo all’interno della nostra casa e non a contatto con la società. Questo però è sbagliato, perché essere curati ed indossare un bel pigiama durante la notte ci fa sentire in ordine e ci fa stare bene con noi stessi… e chi sta bene con se stesso riposa meglio!

Ci sono persone che hanno molti pigiami e abbinano ad essi anche la vestaglia e le pantofole, perché è bello sentirsi in ordine anche prima di andare a letto.

I pigiami devono, ovviamente, adeguarsi alla nostra personalità: ci sono donne che, nonostante siano adulte, amano sentirsi un po’ bambine quindi prediligono i pigiami con delle stampe più allegre; molte donne, invece, preferiscono delle tinte sobrie e seriose, questo è uno stile che piace anche a molti uomini; poi, ci sono persone che rivelano la loro personalità giocosa e divertente scegliendo dei pigiami dai colori sgargianti, perché durante la giornata lavorativa devono vestire in maniera molto sobria e con colori freddi e scuri; ci sono donne che amano indossare pigiami molto sagomati mentre altre, al contrario, preferiscono i pigiami dal taglio e dallo stile maschile. Gli uomini, nella maggior parte dei casi, preferiscono indossare pigiami dai tessuti molto morbidi e dallo stile comodo anche se, nelle occasioni speciali, non rinunciano ad indossare raffinati e pregiati pigiami di seta. Ebbene sì, gli uomini, così come le donne, hanno dei capi che indossano nei momenti particolari.

Quando eravamo bambini, le nostre nonne ci regalavano spesso dei pigiami nelle occasioni di festa. Da bambini è difficile apprezzare un gesto come questo mentre, quando si diventa adulti, un regalo del genere è molto gradito anche perché quando indossiamo i pigiami, ricevuti in regalo, pensiamo automaticamente a chi ce li ha donati. I pigiami vengono indossati nei momenti più intimi della giornata, quindi il pensiero di chi ce ne regala uno ci accompagna nelle occasioni che riguardano la nostra sfera privata.

Fare dei regali utili è un’abitudine che sta ritornando di moda, sono molte le persone che decidono di regalare oggetti che vengono utilizzati tutti giorni, esattamente come facevano le nostre nonne: pigiami, biancheria da bagno e biancheria da letto, sono sempre molto apprezzati sia dalle giovani coppie che da coloro che vivono da soli.

Sullo shop online di Pescatore puoi trovare tanti pigiami per donna, uomo e neonati (dai 0 ai 36 mesi) e scegliere quello più adatto alle persone che ti sono più care.

Le strade del vino in Sicilia

Avete mai sentito parlare di strade del vino?

Sono percorsi organizzati su territori dove sono presenti vigneti, cantine e aziende agricolo aperte al pubblico e visitabili. Durante questi cammini si può conoscere il territorio, la sua produzione di uva e vino e tutta la sua tradizione e storia vinicola. Durante le visite si svolgono attività come le degustazioni dei prodotti aziendali (molto spesso non solo vino), attività ricreative, culturali e didattiche in alcuni casi tenendo conto anche della presenza dei più piccoli.

Una delle regioni italiane in cui si può vivere l’avventura di percorrere una strada del vino è la Sicilia, una regione che presenta sul suo territorio molte tipologie di uve e quindi di vino. I vini siciliani sono conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo, molto richiesti in Cina e in Canada.

Ecco le strade del vino che si possono percorrere in Sicilia definita fin dai tempi più antichi “isola del vino”:

La strada del vino dell’Etna

Questo cammino si sviluppa intorno all’Etna, il vulcano più grande d’Europa. Percorrendo tutto il territorio intorno al vulcano si attraversano diversi paesaggi e terreni, da quelli delle zone costiere a quelli più interne. In ognuno di questi terreni presenta singolari caratteristiche, profumi e sapori che danno vita a vini diversi e con una forte personalità. Le continue eruzioni nei secoli hanno reso le terre di questa zona nere e molto fertili per questo motivo la produzione di uva è sempre stata copiosa e già in epoche molto antiche i vini di questa area erano molto apprezzati. E proprio in questo territorio che nasce L’Etna DOC un vino prodotto nelle tre qualità: bianco, rosso e rosato.

La strada del vino del Val di Noto

Nel cuore della Sicilia orientale, nella valle di Noto, oltre al tesoro dell’arte barocca, che fa della zona Patrimonio Unesco, c’è un altro gioiello gelosamente custodito: la ricchezza del terreno, la quale da sempre rende possibile la produzione di vini famosi in tutto il mondo come il Siracusa Doc, il Noto Doc e l’Eloro Doc, prodotti dai vitigni Moscato e Nero d’Avola. Questo cammino tra le cantine della zona ci porta alla scoperta di un’unione indissolubile tra storia, natura e sapori. La Strada comprende i comuni di Avola, Ispica, Noto, Pachino, Rosolini e Palazzolo Acreide.

Oltre a far conoscere i vini del territorio, questo cammino ha come obiettivo la valorizzazione dei prodotti tipici della zona come i pomodori IGP Pachino, il melone IGP Pachino, Olio extravergine d’Oliva DOP Monti Iblei, Mandorla di Avola ed altri.

La Strada del Vino Marsala

Un percorso imperdibile che ci porta alla scoperta dei vigneti in cui si produce il vino siciliano che ha avuto il maggior successo: il Marsala, apprezzato ed esportato in tutto il mondo. Oltre ed essere un vino di grande qualità ha avuto anche la fortuna di essere esportato all’estero già nel 1700, quando un commerciante inglese, J. Woodhouse, dopo averlo assaggiato decise di esportarlo in Inghilterra. Da lì poi il successo mondiale che in pochi decenni vide il Marsala esportato anche in Sud America e in Australia.

Sono ben 5 tipologie diverse di Marsala che vengono prodotte in questa zona: il Marsala Superiore (invecchiamento due anni), il Marsala Superiore Riserva (invecchiato quattro anni), il Marsala Fine (invecchiato un anno), il Marsala Vergine Soleras (invecchiato cinque anni) e il Marsala Vergine Soleras (invecchiato dieci anni).