Visita la meravigliosa Corsica

Era da tanto tempo che sognavo di visitare la Corsica, un’isola che mi ha sempre affascinato per la bellezza delle coste e delle zone interne e per sua cultura tutta particolare. Ormai chi decide di viaggiare sceglie le destinazioni solo in base alle offerte delle compagnie aeree low-cost, spesso facendosi tentare più dalle promozioni che dall’effettivo desiderio di visitare le città e le regioni preferite. Nel mio caso, non avevo dubbi: volevo recarmi proprio in Corsica, ed è per questo che ho pianificato il mio viaggio con il traghetto. Prenotare online è stato facile ed economico: dopo una rapida ricerca nel web per confrontare i prezzi, ho scelto tra i tanti traghetti per la Corsica un orario più vicino alle mie esigenze, ho prenotato una poltrona e ho pagato con la mia carta di credito. In pochi e rapidi passi avevo già il mio biglietto elettronico in mano.

Da Genova ho raggiunto comodamente il porto di Vado Ligure a Savona, sono salito a bordo e ho fatto il check in. Il personale del traghetto è stato sempre cortese e disponibile e la nave mi ha offerto da subito un’impressione di pulizia e di accoglienza. Alle 21:00 siamo quindi partiti destinazione Bastia, con un mare piuttosto calmo in una tiepida giornata di ottobre. L’assenza di onde mi ha permesso di riposare diverse ore, ed al mattino mi sono svegliato quando già si intravedeva all’orizzonte il porto della cittadina corsa. L’isola non dista molto dalla costa ligure (meno di 300 km), per cui un viaggio in traghetto risulta relativamente breve e piacevole, ed in più si può dialogare e fare amicizia con gli altri passeggeri nei luoghi di ritrovo del traghetto o sorseggiando un caffè al bar della nave.

Alle 10:00 siamo arrivati puntuali al porto di Bastia e dopo qualche minuto di attesa ero già sul suolo corso. Il cielo azzurro ed il clima mite mi hanno permesso di mettermi subito in cammino, visitando la città e scattando le prime foto per il mio blog di viaggio. Dall’alto della scogliera dove è arroccata, Bastia appare variopinta ed affascinante, con il suo porto sempre in movimento e l’inconfondibile atmosfera mediterranea. Dopo una visita alle varie chiese del centro, ho mangiato in un ristorantino tipico (pasto eccellente a base di un buon vino della zona) per poi recarmi nella zona nord-occidentale, dove ho visitato il centro di Calvi. Mi avevano parlato tanto di questo tratto di costa, ma non avrei mai immaginato di trovarmi dinanzi a panorami di simile splendore! La parte settentrionale dell’isola è veramente spettacolare e consiglio a tutti di visitarla: ne vale sicuramente la pena.